×


Presentato anche a Bologna il 39° Congresso Internazionale IBBY

8 Aprile 2024


Il Congresso mondiale di IBBY ha trovato anche quest’anno ampio spazio alla Fiera di Bologna, dove l’International Board on Books for Young People è di casa e presente ufficialmente con un proprio stand. Durante la IBBY International Press Conference che si è tenuta lunedì 8 aprile, oltre a presentare il lavoro dell’associazione e ad annunciare i vincitori del Premio Hans Christian Andersen 2024 e degli IBBY Reading Promotion Awards, alla sezione italiana organizzatrice dell’IBBY World Congress 2024 è stata affidata la presentazione di questa 39ª edizione dell’evento, che ogni due anni viene ospitato in uno dei Paesi membri di IBBY.

Elisabetta Lippolis, vice presidente di IBBY Italia e coordinatrice del Comitato Organizzatore, ha invitato tutte le persone presenti all’appuntamento triestino, ricordando che sarà un’occasione preziosissima per chi lavora nel campo della letteratura per l’infanzia, della promozione della lettura e dell’educazione e per promuovere la mission di IBBY in una cornice unica sia dal punto di vista paesaggistico che storico. L’evento, che è sostenuto con convinzione dalle istituzioni (Comune di Trieste, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e CEPELL-Centro per il Libro e la Lettura del Ministero della Cultura), sarà l’occasione per confrontarsi sulla letteratura come motore di cambiamento, ripartendo dalla rivoluzione in cui aveva creduto la fondatrice Jella Lepman alla fine della Seconda Guerra Mondiale: la scelta e il coraggio di dare a ogni bambino e bambina dei buoni libri. Come IBBY continua a fare in tutto il mondo, soprattutto nelle situazioni dove ciò è più necessario, anche attraverso il programma Children in Crisi Fund a sostegno di bambine e bambini la cui vita è stata sconvolta da guerre, disordini civili o disastri naturali. Come a Gaza, dove due biblioteche sostenute dall’associazione sono state distrutte.

Per il Congresso di Trieste il Comitato Scientifico ha ricevuto 361 proposte di presentazione di progetti e buone pratiche da 59 Paesi, la maggior parte delle quali valutate positivamente: questo garantisce che sarà un congresso fecondo, dove i giovani saranno protagonisti e avranno voce. Non resta che iscriversi!


Share